blog
home / BLOG / L’AMULETO PIETRANGELI

L’AMULETO PIETRANGELI

Pubblicato il 15 maggio 2013

Terza giornata agli Internazionali e, finalmente, il "Pietrangeli" torna di nuovo a tingersi d'azzurro. Anzi di rosa.
Sull'antico centrale le nostre donne tornano, infatti, ad essere protagoniste così come il "Pietrangeli" ritrova quella magia che lo scorso anno aveva accompagnato il cammino degli azzurri come Flavia Pennetta o Andreas Seppi.

Anche oggi, allora, il Pietrangeli si è trasformato in teatro di altri esaltanti momenti per i nostri colori, rivelandosi un importante e decisivo supporto per il tennis azzurro, in una giornata che ha visto celebrarsi un altro derby tutto italiano, ma questa volta al femminile, tra la Vinci e la giovane promessa Burnett. 
Derby vinto da Roberta ma che ha visto il pubblico incoraggiare la piccola Nastassja, conquistato dall'energia e dalla freschezza della tennista d'origine polacca. Confermando di fatto che quella della Burnett è stata una wild card ben spesa.

Ma il Pietrangeli, stracolmo e a serio rischio tracimazione, ha dato il meglio di se nel match che seguiva, quello dove Sara Errani affrontava la McHale. Sara, infatti, è riuscita a complicarsi la vita sciupando molto e regalando un set all'avversaria che l'ha costretta al terzo. A soffrire con lei c'era anche Barazzuti, accomodatosi nella buca e raggiunto poco dopo dalla Vinci, la fedele compagna di doppio. 
Tutti insieme, dunque, e tutti al Pietrangeli. Quando si dice la forza del gruppo.