blog
home / BLOG / Made in Women

Made in Women

Pubblicato il 15 maggio 2012

Il pulcino si è presa “il Pietrangeli” all’ora di pranzo. Vestita di un bel giallo-vivo e gonnellina blu non avrà subìto il clima torrido, date le sue origini salentine. Flavia Pennetta ha debuttato (e bene) agli Internazionali.

Stadio stracolmo di bimbi festanti sulle tribune, la Flavia-colorata passa senza fatica nel primo set contro la numero 16 al mondo, Kirilenko. Tutto facile? No signore. Il secondo (set) è tutta un’altra partita.  Il pulcino-pugliese va sotto 5-1. Passiamo dunque a raccontarmi il terzo set? No signore (2). Ecco la rimonta che piace tanto al pubblico. 5-2, 5-3, 5-4, … e ancora più su… fino al 7-6 finale.  Si festeggia! Una grande iniezione di fiducia, sia per lei che per noi (dopo la sconfitta della Schiavone del serale di ieri).

Nel derby tutto made in Italy al campo 2 Karin Knapp porta a casa il primo parziale, Roberta Vinci il secondo. Come nelle più classiche partite di scopa dell’oratorio o del bar sport si va alla bella: trionfo della Knapp ma brave entrambe.

In contemporanea, problemi fisici dell’avversaria inducono al primo ritiro del torneo e permettono a Saretta Errani di avanzare al secondo turno.

Tra le big la campionessa-gelida dello scorso anno (alias Maria “Tiffany” Sharapova) fatica molto contro la statunitense McHale. I suoi rodaggi da lunghe leve vanno oliati a dovere.

Meglio la Venere Venus al Supertennis Arena. 6-3, 6-4 contro la rumena Halep.

Classico, senza sorprese.

 

 

Foto: Antonio Costantini