blog
home / BLOG / ITALIA, MISSIONE COMPIUTA

ITALIA, MISSIONE COMPIUTA

Pubblicato il 3 novembre 2013

La Nazionale di Barazzutti ha vinto la Fed Cup 2013, è il 4° trionfo in 8 anni per le azzurre. 

Roberta Vinci, Sara Errani, Flavia Pennetta, Karin Knapp – con l’amichevole partecipazione di Francesca Schiavone – hanno battuto, come da pronostico, la Russia e hanno regalato all’Italia il successo in Fed Cup. Ininfluente il doppio giocato Pennetta/Knapp vs Khromacheva/Gasparyan.  

Dal 2006 ad oggi l’Italtennis in rosa ha alzato la Coppa ben quattro volte: 2006 (vs Belgio), 2009 (vs USA), 2010 (vs USA) e 2013 (vs Russia). Raggiunta proprio l’avversaria di quest’anno al vertice delle Nazioni con il maggior numero di trionfi nella manifestazione da quando, nel 1995, è stato introdotto il World Group.
Il punto della vittoria ce lo ha regalato Sara Errani, la nostra n. 1, che ha superato nettamente per 61 61 in 59’ Alisa Kleybanova, scesa in campo a sorpresa in sostituzione di Alexandra Panova che, evidentemente, non deve essersi ripresa dal colpo del ko emotivo subito ieri con la sconfitta patita per mano di Roberta Vinci (chi vi scrive ha visto la bella Alexandra allenarsi regolarmente una trentina di minuti prima dell’avvio del match).
Sara ha dominato tecnicamente e mentalmente entrambi i match giocati questo week end dimostrandosi sempre in controllo, davvero una sicurezza!
Sarita ha infatti lasciato alle avversarie affrontate un totale di 7 game e, nel match di oggi, ha fatto ben più del doppio dei punti dell’avversaria (53 vs 23), commettendo solo 4 errori non forzati e concedendo solo 2 palle break, peraltro entrambe annullate. 
Per la Kleybanova la soddisfazione più grande è stata certamente l’esser tornata in campo a questi livelli – è stata n. 20 al mondo nel 2011 – dopo aver sconfitto il linfoma di Hodgkin.

Alla fine del match abbracci, sorrisi, gavettoni e una danza un po’ scombinata sulle note della felicità.
Complimenti ragazze, complimenti Campionesse del Mondo. Adesso divertitevi, godetevi le vacanze e tornate più forti di prima, ci sono altre Fed Cup da sollevare nei prossimi anni.