blog
home / BLOG / Il giocatore perfetto per Yaroslava Shvedova

Il giocatore perfetto per Yaroslava Shvedova

Pubblicato il 24 ottobre 2013

Quando non è impegnata sul campo, Yaroslava Shvedova, la tennista kazaka di origini russe, ammette di guardare maggiormente i match dei suoi colleghi maschi piuttosto che quelli delle donne.

Abbiamo chiesto alla finalista dei quarti del Roland Garros del 2012 di tracciare un ritratto del giocatore perfetto al 100%.

Dritto:

«Nadal senza dubbio. Non ho mai avuto l’opportunità di allenarmi con lui, ma credo che una sua palla sia quasi impossibile da recuperare. Nessuna donna può avere una simile elevazione».

Rovescio:

«Potrebbe non essere il migliore, ma il mio rovescio preferito è quello di Federer. È molto bello da vedere e lui sa dare al colpo molti effetti. Il suo rovescio tagliato è un piacere per gli occhi».

Servizio:

«Non è facile decidere. Tra le donne non c’è discussione, il migliore è quello di Serena (WIlliams, ed.). Tra gli uomini, al momento direi Raonic».

Volley:

«Tutti i migliori sanno eseguire un ottimo volley, ma se dovessi scegliere uno specialista, direi Mika Llodra. Ci mancherà quando terminerà la sua carriera».

Mente:

«Anche se in quest’anno non ha conseguito grandi risultati, Federer è un esempio di concentrazione. E con il suo sguardo riesce sempre a nascondere le emozioni all’avversario».

Fisico:

«Se la giocano Nadal e Novak Djokovic, ma quest’ultimo è un atleta perfetto: robusto, forte, flessibile. Impressionante».

Humour:

«Monfils è un vero pazzo. Non ci si annoia mai con lui e non sai mai cosa gli passa per la testa».

Look:

«Il look migliore? Direi quello di Dmitry Tursunov perchè è un grande amico e questo lo farà felice».

Ragazza:

«Ci sono molti giocatori che hanno fidanzate bellissime, è difficile da scegliere. Direi la ragazza di Stakhovsky».

Intervista a cura di: Alexandre Pedro