blog
home / BLOG / Un brindisi in anticipo

Un brindisi in anticipo

Pubblicato il 31 dicembre 2012

Possiamo identificarlo come l’ultimo dessert dell’anno (2012) oppure il primo succulento antipasto dell’anno prossimo (2013). Si riparte da dove ci siamo lasciati: un vittorioso Nole Djokovic.

Il numero uno del mondo si aggiudica il ricco torneo esibizione di Abu Dhabi, battendo in finale colui che è stato chiamato a sostituire lo spagnolo Rafa Nadal, Almagro. Una coincidenza che fa sorridere. Tutti si aspettavano (sceicchi compresi) il ritorno sui terreni di gioco del maiorchino. Si sono dovuti ampiamente accontentare di una finale sudata, combattuta e di buon tennis.

Due ore e venti minuti di gioco hanno permesso a Nole di riprendere la stagione di buon passo. Anche se, cronologicamente parlando, dobbiamo ancora brindare all’anno nuovo, la stagione tennistica è già proiettata sul 2013.
Il migliore dell’ATP lancia un messaggio chiaro: quello da battere sono io.

Rafa, invece, oltre che saltare l’esibizione degli emirati, ha dovuto disdire (nuovamente) il suo ritorno. Niente Doha in preparazione dell’Australia e niente Melbourne. Addio alla rivincita dell’anno scorso tra il muscoloso spagnolo e il combattente serbo.

L’attesa è per Acapulco, a febbraio. Speriamo sia la volta buona.

Nole vittorioso da una parte, Rafa speranzoso dall’altra. Quanto può cambiare in dodici mesi.