blog
home / BLOG / Semplicemente

Semplicemente

Pubblicato il 25 aprile 2012

La moneta ha due facce, opposte tra loro. Una volta era testa o croce, ora l’uomo vitruviano di Leonardo e il simbolo dell’euro. Mondi diversi. Leggere la sconfitta delle ragazze italiane in Fed Cup può essere fatta così, a due facce.

La prima – la più ottimistica – ci racconta di tenniste che giocavano contro un avversario scomodo (la Repubblica Ceca campione in carica), fuori casa e su una superficie velocissima non adatta alle caratteristiche delle “nostre”.

Ci racconta di una ritrovata Schiavone che ha lottato – tanto – come non faceva da troppo tempo, un buon viatico per il Roland Garros. Di un gruppo consolidato ma che può darci ancora grandi soddisfazioni, nonostante il livello complessivo del mondo rosa del tennis sia profondamente mutato.

Il lato negativo – come ci ha ricordato la stessa Schiavone – dunque la “croce” della moneta, è il punteggio. Secco e senza appello. Abbiamo perso, lottato, ma senza mai dare la sensazione che si potesse portare a casa un trionfo inaspettato.

Molte volte ci dimentichiamo che nello sport il più forte vince. La Repubblica Ceca è più forte. Onore ai vinti.

Chi esce con l’amaro in bocca è la Russia; sconfitte in patria dalla Serbia del duo IvaJan alias Ivanovic-Jankovic.

L’appuntamento, per tutte, è a novembre quando molti ‘valori’ sul campo potrebbero essere mutati. Forse. Perché negli scontri diretti la Repubblica Ceca della Kvitova è in vantaggio sulla nazionale di Belgrado 3-0. Perché giocherà in casa. Perché molte volte il più forte, semplicemente, vince.

Ma la sorpresa è dietro l’angolo (così sperano tra i confini serbi!).

image credits: Federtennis.it