blog
home / BLOG / FIFTEEN LOVE

FIFTEEN LOVE

Pubblicato il 14 febbraio 2019

Sarà anche vero che, nel tennis, ‘love means nothing’, l’amore non conta. Ma poi in realtà i risultati dicono l’esatto contrario. L’analisi di quanto una relazione sana e stabile possa influire sulla carriera di un top players non può che partire dai due più fedeli di sempre. Fedeli alle loro compagne ma fedeli pure al vertice delle classifiche: Roger Federer e Rafael Nadal. Roger conobbe Miroslava ‘Mirka‘ Vavrinec, ex professionista svizzera, ai Giochi Olimpici di Sydney, nel 2000: diciannove anni fa, quando ancora Roger non era nemmeno un principino. I due si sposarono nel 2009, e proprio quest’anno, l’11 di aprile, festeggeranno il loro decimo anniversario. Oggi Mirka è mamma di due coppie di gemelli, oltre che manager e presenza determinante per permettere al marito di continuare a condurre la sua infinita carriera in totale tranquillità. Spesso, lo stesso Federer ha dichiarato che, senza di lei, la sua vita sportiva sarebbe stata profondamente diversa, senz’altro non così ricca. C’è da credergli, considerato quanto lo svizzero abbia sempre puntato sulla famiglia come rifugio dove disintossicarsi dalle fatiche del Tour.

IL MATRIMONIO DI NADAL

Proprio quest’anno, in autunno, convoleranno a giuste nozze pure Rafael Nadal e Maria Francisca ‘Xisca’ Perelló, compagna del campione di Manacor fin dal 2005. Una presenza discreta, quella della bella maiorchina, per nulla dedita ai social (merce rara di questi tempi) e capace di stare vicino al suo uomo in ogni circostanza, a prescindere dalle fortune e a prescindere dal (poco) tempo passato insieme. Gli unici gossip giunti a proposito della sfera affettiva nadaliana, in questi tre lustri, sono stati quelli inventati da chi non aveva nulla di meglio da fare. In realtà, di notizie per i giornalisti ne sono trapelate pochissime e mai tali da poterne fare un titolo. Almeno fino all’annuncio del loro matrimonio, un momento che farà disperare le fan di Rafa presenti in ogni parte del mondo. Non sfugge alla regola nemmeno Novak Djokovic, che insieme alla moglie Jelena Ristic ha passato tutti i momenti belli e quelli difficili della sua carriera. Lei ha studiato a Milano, Università Bocconi, e anche per questo Nole è sempre stato particolarmente legato alla nostra terra. Proprio nel periodo buio del numero 1 del mondo, più d’una voce dava la coppia in crisi e attribuiva a questo, più che agli infortuni, la colpa dell’assenza di risultati del serbo. Ma anche in quel caso si alzò un muro di protezione tale da far rientrare quelle voci tanto rapidamente da non lasciare tracce.

FOGNINI&PENNETTA

Pure l’Italia ha la sua coppia d’oro tutta tennistica, composta da Fabio Fognini e Flavia Pennetta. I due sono amici da una vita ma sono diventati inseparabili solo molto tempo più tardi. Fino a sposarsi l’11 giugno del 2016. C’era lui, Fabio, nel box di Flavia al momento della vittoria più importante della carriera della brindisina, agli Us Open del 2015. E c’è spesso Flavia, nelle prove che contano, a sostenere il marito. Sempre che il piccolo Federico, nato nel maggio del 2017 durante gli Internazionali Bnl d’Italia di Roma, lo consenta. L’amore conta, per loro. Come conta per altre coppie fisse del Tour: Dominic Thiem e Kristina Mladenovic, Stan Wawrinka e Donna Vekic, Gael Monfils ed Elina Svitolina (novità del 2019). Dal passato recente, invece, non si può non citare la coppia Agassi-Graf. Due che si sono incontrati tardi, quando Steffi aveva già chiuso una carriera da record, e quando Andre pareva ormai aver dato quasi tutto quello che aveva. Invece proprio quell’incontro, e il matrimonio del 2001, diedero al Kid di Las Vegas una spinta decisiva per chiudere in bellezza un percorso straordinario.