blog
home / BLOG / RITORNO DI FIAMMA (OLIMPICA)

RITORNO DI FIAMMA (OLIMPICA)

Pubblicato il 16 giugno 2016

Tennis e Olimpiadi non sono sempre andati a braccetto. Anzi. Pensiamo agli anni (fino al 1988) come sport dimostrativo, poi alle edizioni vinte da Marc Rosset e Nicolas Massu, non proprio due star assolute. Eppure di recente qualcosa è cambiato. Sarà che Roger Federer da tempo ha puntato Rio per un oro in singolare che manca nella sua bacheca; sarà che il passaggio da Wimbledon nel 2012 ha donato all'evento tennistico a cinque cerchi una nobiltà che prima faticava ad avere riconosciuta. È un dato di fatto, ormai, che l'attesa per l'appuntamento di quest'estate stia crescendo di giorno in giorno, occupando pagine dei giornali anche in casa Italia. Dove, giustamente, alle Olimpiadi diamo sempre parecchia importanza.

Così alle convocazioni azzurre eravamo tutti molto attenti, anche se di dubbi ne restavano pochi, una volta assodato l'addio tra Camila Giorgi e la Fit. Tra gli uomini avremo Fabio Fognini, Andreas Seppi e Paolo Lorenzi; tra le ragazze, Sara Errani, Roberta Vinci e Karin Knapp. Il vero dubbio era legato al doppio femminile, una disciplina nella quale le nostre hanno persino dominato, in anni recenti, e che di conseguenza si pone come momento clou della spedizione brasiliana. In un evento dove, contrariamente a quanto accade nel circuito Wta, le medaglie di singolo e doppio conteranno quasi allo stesso modo.

A dare la notizia è stato Giovanni Malagò, Presidente del Coni: Sara Errani e Roberta Vinci giocheranno di nuovo insieme proprio in occasione del torneo olimpico. Di nuovo una accanto all'altra dopo quella separazione che un po' di rumore l'aveva fatta. Non fosse altro che per il fatto di avere a che fare con la coppia più vincente della storia dello Stivale, con il 'career Slam' e il numero 1 del mondo a fare bella mostra. Mica roba da poco.

Le 'Cichis' si erano separate un anno e mezzo fa, a inizio 2015, ufficialmente per concentrarsi su altri obiettivi in singolare. Poi si sarebbero dovute incrociare di nuovo in Fed Cup, ma non è accaduto, e l'ultima loro apparizione con la maglia della Nazionale è quel pesante 6-1 6-2 di fronte alla Francia di Garcia e Mladenovic. E allora servivano proprio le Olimpiadi, per ricreare la coppia. Che non vuol necessariamente dire, però, ricreare l'intesa. Pare che persino Flavia Pennetta fosse pronta a tornare in caso di un 'no' di una delle due. Non è servito e dunque adesso tocca a loro: bisogna ritrovare le 'Cichis' nel giro di due mesi. È un'impresa, ma in fondo per Sara e Roberta non sarebbe la prima.