blog
home / BLOG / PARIGI, IL SORTEGGIO DICE MURRAY

PARIGI, IL SORTEGGIO DICE MURRAY

Pubblicato il 20 maggio 2016

Il peggior tabellone l'ha avuto in sorte Rafael Nadal. Per cominciare, sarà nella stessa metà di Novak Djokovic, poi avrà dalla sua parte anche diverse mine vaganti: Tsonga, Goffin, Zverev, Thiem, e ancora prima al terzo turno Fabio Fognini. Il sorteggio del Roland Garros 2016 propone un torneo piuttosto sbilanciato, almeno sulla carta. Una sezione superiore ricca di pretendenti al titolo e di giocatori adatti al rosso, una inferiore nella quale Andy Murray pare non avere troppi rivali candidati a impensierirlo nella corsa verso le fasi decisive. Per lo scozzese i pericoli seri sono rappresentati da Kyrgios e Nishikori. Per Stan Wawrinka, detentore del titolo e pure lui nella parte bassa, sono Cilic e Simon.

 

Dopo i forfait pesanti dell'ultim'ora (Federer e Monfils), il primo atto ufficiale del secondo Slam stagionale ha proposto un cammino iniziale tutto sommato agevole per il numero 1 Novak Djokovic: esordio con Lu, poi una selva di qualificati e qualche spagnolo (Bautista Agut, Ferrer o Lopez) come antipasto alla semi con Nadal. A meno che Berdych non faccia lo sgambetto, cosa che attualmente sembra piuttosto inverosimile. Per Rafa, dopo l'australiano Groth, sarà invece un cammino a ostacoli, ma il match con il serbo, il 50° della serie, appare come l'evento più probabile, oltre che il più atteso dagli appassionati.

 

Tra i match da non perdere all'esordio, c'è un derby dei giovani tra Borna Coric e Taylor Fritz (37 anni in due) e c'è un Dimitrov-Troicki nel quale il bulgaro rischia moltissimo. Tra le donne, Serena Williams scatterà dai blocchi contro la slovacca Rybarikova, e dalla sua parte avrà pure Ivanovic, Suarez Navarro, la sorella Venus, la finalista di Roma Madison Keys, ma soprattutto Vika Azarenka e Angelique Kerber. La numero 2 Radwanska trova invece nella sezione inferiore del draw la spagnola Muguruza, e ancora Halep, Stosur, Kvitova e Kuznetsova, oltre alle azzurre Errani e Vinci.

 

Capitolo italiani. Fabio Fognini farà il suo esordio contro Marcel Granollers, sfida affatto semplice considerate le qualità dell'iberico, ora numero 58 ma già nei top 20. Poi come detto ci sarebbe Nadal al terzo turno, per una partita che al maiorchino evoca sì brutti ricordi (tre sconfitte nel 2015) ma che vede comunque il numero 3 del seeding chiaramente favorito. Chiusissimi dal pronostico Marco Cecchinato (contro Nick Kyrgios) e Simone Bolelli (contro Kei Nishikori), mentre Andreas Seppi deve sperare che Ernests Gulbis si alzi col piede sbagliato, per raccogliere un po' di regali e portarsi a casa un incontro che sembra aperto a qualsiasi risultato.

 

L'unico favorito è Paolo Lorenzi, spesso sfortunato negli Slam, stavolta atteso da un qualificato. In campo femminile, Francesca Schiavone avrà il suo bel daffare per tenere a bada la francese Mladenovic, nella sezione di tabellone presidiata da Serena Williams. Molto sfortunata Karin Knapp, attesa da Vika Azarenka, con l'unico dubbio legato alla condizione fisica della bielorussa. È andata nettamente meglio alle altre: Camila Giorgi contro la transalpina Lim, Sara Errani contro la bulgara Pironkova e Roberta Vinci contro l'ucraina Bondarenko. Chiudere in attivo, in questo caso, è impresa possibile.