blog
home / BLOG / I record di Nole

I record di Nole

Pubblicato il 20 marzo 2016

E adesso tra Novak Djokovic e il record di cinque vittorie c'è soltanto Milos Raonic. Il serbo va a caccia nella finale di Indian Wells di un primato che era nell'aria. Un primato ora più che mai decisamente alla portata, dopo l'ennesimo successo, il sesto consecutivo, su Rafa Nadal. È durata un set la semifinale tra il serbo e lo spagnolo, con il tie-break a fare da spartiacque, insieme a un setpoint mancato dal maiorchino sul 5-4. Il resto è stata discesa per Nole, malgrado la crescita del rivale, rispetto al confronto impari di Doha, sia stata evidente.

A poter recitare il ruolo di guastafeste c'è dunque soltanto Milos Raonic, il bombardiere canadese che sotto la guida di Riccardo Piatti (con Carlos Moya a supporto) sta capendo di avere ben altre armi a disposizione, oltre al servizio, per poter spezzare il dominio dei migliori. Il primo Masters 1000 è a una partita di distanza, ma allo stesso tempo appare lontanissimo considerato chi sta dall'altra parte della rete. Milos però, intanto, incassa un risultato di prestigio raccolto a spese del talentino belga David Goffin, battuto in tre set in una sfida che rappresenta il confronto di stili più evidente nel tennis di vertice.

Il record di Djokovic sul cemento californiano è a un passo, dunque, ma già con la vittoria su Tsonga, il serbo si era intascato un nuovo primato, quello della miglior percentuale di match vinti nell'era Open. Nole è ora a quota 707 successi a fronte di 147 sconfitte (82,78%), dati che lo mettono in vetta davanti all'Orso Bjorn Borg. Ma quali altri record potrebbe raggiungere, a breve, lo schiacciasassi serbo?

È piuttosto lontano quello dei titoli Slam (11, contro i 17 di Federer), mentre è a un solo gradino di distanza quello dei Masters 1000, con Nadal in testa a quota 27, ma ormai braccato. Sempre nei Masters 1000, Novak vanta il maggior numero di vittorie in una sola stagione (sei), ottenuto nel 2015. Djokovic inoltre è il secondo 'paperone' del tennis mondiale, con poco meno di 80 milioni di dollari incassati in carriera, a una decina di distanza da Federer, con la prospettiva nemmeno troppo lontana di agganciarlo. Sempre in tema guadagni, è di Nole il record di una sola stagione: il suo straordinario 2015 gli ha fruttato 21.592.125 dollari. Non male. Detto tutto questo, c'è un obiettivo chiaro nella mente del campione di Belgrado: sfatare la maledizione Roland Garros e puntare dritto al Grande Slam. Quel traguardo che davvero, al di là dei record, ti fa passare dalla storia alla leggenda.