blog
home / BLOG / Smorzata, gelato e pop corn

Smorzata, gelato e pop corn

Pubblicato il 23 maggio 2012

E’ “il” colpo della terra rossa. Il gesto che sulle altre superfici ha meno impatto. Come se, sull’erba o sul cemento, non fosse “di casa”.

Al Foro l’ha fatta da padrone quanto i coni gelato e i pop corn: la smorzata.

Un colpo di grande piacere per il pubblico pagante; spezza il ritmo incalzante dello scambio da fondo, permette la discesa a rete dei giocatori con conseguenze spesso divertenti: voleè, controvoleè e contropalla corta.

E’ un colpo di grande intelligenza. Solo con la lucidità necessaria si può sorprendere l’avversario. Basta un tocco troppo forte oppure una palla troppo sopra la rete per “regalare” un colpo facile, quasi un rigore a porta vuota.

Di grande fascino sul rosso, permette “distese” verso rete. Gli atleti si improvvisano gemelle Kessler e si tuffano con la scarpe-pattine per rincorrere la pallina.

Destri e mancini, dritto o rovescio. Un colpo di tutti ma non per tutti.
Se poi ci mettete un po’ di vento e un “goccio” d’effetto potreste ritrovare la vostra pallina indirizzarsi verso gli spogliatoi.