blog
home / BLOG / Una sola regola

Una sola regola

Pubblicato il 10 aprile 2012

206 centimetri. A Monte-Carlo di solito non valgono nulla, nemmeno il gommoncino di rimorchio per un grande yatch. Ma questo weekend, 206 cm sono valsi agli Usa 3 punti fondamentali per battere i ‘quasi’ padroni di casa francesi sul rosso del principato. Francia-Usa, 2-3.

I 206 centimetri sono della non più sorpresa Isner. Il gigante del North Carolina esprime il futuro del tennis americano. Si è permesso di battere Federer sul rosso nel precedente turno di Davis, essere passato alla storia per il match più lungo di Wimbledon, sfatare tanti miti legati all’altezza. A quelle latitudini si è famosi per essere il cestista più pagato della Lega (leggi Lebron James) oppure la promessa della NCAA di Kentucky. Lui, Isner, inizia a far paura ai grandi anche sulla superficie lenta. Bravo.

Da Oropesa del Mar la nazionale spagnola esce con una vittoria meno agevole del previsto sull’Austria (4-1). David Ferrer guida il gruppo a cui manca un pizzico di sicurezza in più.

Le furie rosse potranno sfruttare il fattore campo anche in semifinale con gli Usa. Dove, sulla terra, fanno ora un po’ più paura.

Dall’altra parte dell’Oceano si continua a parlare spagnolo con l’Argentina. Nella capitale Buenos Aires il punto decisivo è stato strappato dal numero uno nazionale Juan Martin Del Potro. Al suo antagonista Marin Cilic, solo 5 miseri games. Argentina-Croazia, 4-1.

Chiusura sull’altra semifinalista, la Repubblica Ceca. O ‘Repubblica Berdych’; il numero 7 al mondo trascina nazione, pubblica e critica. 4-1 alla Serbia.

Purtroppo, quello che si ricorderà della sfida con “Belgrado” sarà la stretta di mano rifiutata tra Janko Tipsarevic e Radek Stepanek.

Non vogliamo addentrarci in polemiche sterili, foto studiate al microscopio o crisi diplomatiche internazionali.

Vogliamo una sola regola: alla fine di ogni match si saluta l’avversario. Guardandolo negli occhi. Vogliamo una sola regola: lo sport. Dall’inizio alla fine.

 

Image credits: y.caradec on Flickr